aKite: l’importanza del cloud

Stampa

La terza rivoluzione del web, si fonda sulla connettività continua, sulle grandi dimensioni dei dati (BIG DATA) che raccoglie e sui clouds, che volgarmente potremmo definire come magazzini di dati. 

La Bedin Shop System ha creato questo software multilingua ottenibile senza licenze, ma con un canone mensile, per aiutare a gestire in maniera più snella ed efficace, la parte informatica e di trasmissioni dati che risulta fondamentale nel campo del retail, anche nella dimensione in store.

Se diamo un occhio al loro sito, http://www.akite.net/, notiamo come la parola d’ordine sia semplicità; il sistema infatti si pone come obiettivo quello di rendere facili e veloci operazioni continue che si svolgono in ogni negozio, indipendentemente dal fatturato o dalle vendite, e che spesso bloccano le attività di quotidiana gestione degli interessi della clientela.

Fondamento di aKite è il Cloud, in particolare Windows Azure di Microsoft, un’ottima soluzione di “Platform as a Service” che permette un aggiornamento costante e una riparazione dei guasti in tempo reale.
Questo software, poichè sviluppato su Apps o Smart Client, può essere usufruito da PC e/o Tablet con OS Windows.

Sappiamo quanto sia difficile definire uno standard, soprattutto se di un fenomeno in divenire, e proprio parlando di Clouds non sembra che le cose stiano andando in questa direzione.

aKite, quindi, può essere uno strumento per implementare la connessione tra punti vendita e migliorare l’efficienza tecnica e nell’anno 2015 ha vinto uno dei tre Assintel Awards per le Eccellenze.

Ecco qui, in questo video, brevemente come funziona:

 

Appassionata di parole, si diverte nel reinventarsi sempre. Dopo una laurea in Scienze della Comunicazione, si ritrova a “litigare” con la tecnologia finchè si iscrive alla facoltà di Teorie e Tecnologie della Comunicazione in Bicocca. Ama scrivere, mangiare caramelle, acquistare vestiti di altre epoche e lamentarsi, sempre con il sorriso.

Articoli correlati