Modello perfetto? Ci pensa Adidas

Uomini o donne che voi siate, a meno che non abbiate dei colpi statuari per voi (come per me) sarà difficile riuscire a trovare a primo colpo il modello che ci casca a pennello e la relativa taglia perfetta.
Sappiamo inoltre che spesso è molto distante la percezione della nostra fisicità, rispetto a quella che invece hanno gli estranei; risulta perciò essere molto difficile anche riuscire a farsi consigliare con fiducia dai commessi del negozio.
Per ovviare a questi dubbi che potrebbero diminuire la soddisfazione del nostro acquisto, il marchio Adidas in Germani, ha pensato di rendere alla portata di (quasi)tutti un body-scanner, in grado di poter appunto rilevare la nostra fisicità e proiettarla sullo schermo, in uno spazio virtuale in cui possiamo provare la maglietta da calcio, piuttosto che da basket, piuttosto quei calzoncini bellissimi, ma che potrebbero starci malissimo.

La tecnologia usata è quella del BODYKINECTIZERche definendo precisamente le  misure del soggetto, individua la taglia esatta. Il metodo viene definito “low cost” perchè si appoggia ad una tecnologia già esistente, ovvero Microsoft Kinect, molto utilizzato nel campo dei videogiochi.

Ne esistono due versioni di questa tecnologia: una che definiremo home edition,utilizzabile in autonomia da chi decide di voler acquistare un capo online, ma che ha bisogno di conoscere la vestibilità, le sue misure e una serie di parametri che il rilevatore invece, ottiene in un attimo, solo con una scansione.Questo, gioverebbe sicuramente ala soddisfazione nell’acquisto del cliente ed anche a quella del retailer, che vedrebbe  diminuire i tassi di reso per taglie errate.

La seconda versione invece, che vediamo in quest’altro video, è più avanzata e necessita di più dispositivi. Ha il vantaggio però, di aiutare enormemente non solo il soggetto interessato all’acquisto, ma anche il commesso, il quale si ritrova con uno strumento capace di avere una proiezione del corpo dell’individuo su uno schermo dal quale può decidere quale modello di t-shirt fargli indossare, ed eventualmente cambiare la taglia e scegliere un colore differente.

 

 

Appassionata di parole, si diverte nel reinventarsi sempre. Dopo una laurea in Scienze della Comunicazione, si ritrova a “litigare” con la tecnologia finchè si iscrive alla facoltà di Teorie e Tecnologie della Comunicazione in Bicocca. Ama scrivere, mangiare caramelle, acquistare vestiti di altre epoche e lamentarsi, sempre con il sorriso.

Articoli correlati